CANOVA

Tra innocenza e peccato

da una idea di Vittorio Sgarbi

Rovereto
19 dicembre > 18 aprile 2022

In occasione del secondo centenario della morte dell’artista, il Mart celebra l’eredità di uno dei più importanti maestri della scultura di tutti i tempi: Antonio Canova (1757 – 1822).

Una grande esposizione esplora l’attualità della sua opera nei linguaggi contemporanei, dalla fotografia alle esperienze scultoree più recenti, mettendo in luce nessi, dialoghi, continuità e contrapposizioni.

In mostra 150 opere che spaziano dall’Ottocento ai giorni nostri, tra cui capolavori di Diane Arbus, Richard Avedon, Costantin Brancusi, Mimmo Jodice, Robert Mapplethorpe, Helmut Newton, Irving Penn, Edward Weston, Joel-Peter Witkin.

Da un’idea di Vittorio Sgarbi. A cura di Beatrice Avanzi e Denis Isaia. In collaborazione con Museo Gypsotheca Antonio Canova, Possagno

Mart, Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto

Corso Bettini 43
Rovereto (TN)

Infoline 800 397760

ORARI
da Martedì a Domenica 10:00 – 18:00
Venerdì 10:00 – 21:00
Lunedì chiuso

Ufficio stampa Contemplazioni

carmen@contemplazioni.it – 3480523000

Torna su